La Confraternita arrow Le notizie arrow Eventi arrow Il grano saraceno di Piero alla “Giüstizia”
Il grano saraceno di Piero alla “Giüstizia” PDF


Il signor Piero Trinca, socio della Confraternita del Chisciöl e dei vini  del tiranese,  estimatore del chisciöl e dei prodotti tipici che lo compongono  ha voluto, con le sue mani,  riscoprire la cultura del grano saraceno o “furmentùn”.
Ci spiega: «era dagli anni ’40, ai tempi del nonno che la mia famiglia aveva cessato di coltivare il grano saraceno nell’ appezzamento di terreno di nostra proprietà sito in località “Giüstizia” appena sotto la località Dosso.
Quest’ anno ho voluto riprendere la cultura del “furmentùn” sicuro che un chisciöl cucinato con la farina autoctona sicuramente è di miglior qualità.
Dopo avere arato superficialmente il terreno ho seminato, il venticinque di giugno, circa 6 chilogrammi di semente in parte proveniente dall’Austria (Carinzia) e in parte da Baruffini in una superficie di circa trecento metri quadrati .
A metà ottobre abbiamo effettuato il raccolto a mano con il falcetto e legati a mazzetti gli steli del saraceno per asciugare, poi abbiamo iniziato la battitura sopra il tradizionale “pelòrsc” con l’utilizzo del “fièl” e effettuato l’operazione di pulitura con il “ràcc” e successivamente con il “mulinèl” per poi mettere il grano ad asciugare in sacchi di iuta.
La granella sarà poi macinata con mulino a pietra.
Il raccolto quest’anno non è stato abbondante poiché parte del terreno è stato invaso erbe infestanti “gramigna e farinèl”  probabilmente a causa della mancata disinfestazione del campo prima della semina.
Sicuramente un altro anno seminerò l’intera estensione del mio terreno a saraceno e con l’esperienza ormai acquisita il raccolto sarà più abbondante.
È certo che l’ottanta per cento della mia attuale produzione sarà donata alla Confraternita per la preparazione di ottimo chisciöl, il resto sarà per me e per mio papà».
Noi della Confraternita siamo orgogliosi che il signor Piero Trinca abbia voluto donarci parte del suo prodotto, anzi gli rendiamo onore con la qualifica di “Socio Produttore”.
Siamo dunque ansiosi di gustare alcuni chisciöi con il “furmentùn” della località “Giüstizia”; li gusteremo in occasione della cena di beneficenza denominata “Chisciöi in onore del Beato Mario Homodei” inserita nel “Cuore di Tirano” che si terrà il 15 dicembre alle ore 20.00 a Madonna di Tirano nelle sale del Santuario.

ezio maifrè

Image

Battitura del furmentùn con il “fièl”
 
< Prec.   Pros. >